Laser terapia

Il termine indica l’utilizzo a scopo terapeutico del LASER (Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation, amplificazione di luce attraverso l’emissione stimolata di radiazione). Il laser è un apparecchio che produce energia elettromagnetica sotto forma di onda luminosa.

Il trattamento è indolore e non è invasivo. L’applicatore laser viene poggiato sulla parte da trattare o la zona viene irradiata a distanza (a seconda della tipologia di apparecchio che si utilizza.

Il contenuto di questa pagina è supervisionato dai nostri fisioterapisti

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

BRANCA DI RIFERIMENTO:

Indice:

Modalità di accesso alla prestazione:

S.S.N.
Extra S.S.N.

Tempi di attesa: da 1 a 5 giorni

(tempi d’attesa orientativi, in fase di prenotazione potrebbero essere anche inferiori o leggermente maggiori)

Quanto costa la laser terapia?

Il costo della laser terapia in regime privato può variare in base sia al medico specialista sia alla possibilità dell’utente di usufruire di convenzioni.

A cosa serve e quando bisogna ricorrere alla laserterapia?

Il trattamento ha lo scopo di ottenere un effetto biochimico a livello della membrana cellulare e dei mitocondri, organuli che producono l’energia della cellula.
In particolare ha un effetto:

  • Antidolorifico;
  • Antinfiammatorio;
  • Vasodilatatore del microcircolo;
  • Antiedemigeno;
  • Drenante del circolo linfatico;
  • Biostimolante e riparatore dei tessuti (accelera la cicatrizzazione di piaghe, particolarmente indicato anche nelle lesioni muscolari, favorendo la formazione di tessuto fibroso cicatriziale);
  • Decontratturante, producendo un effetto termico e accelerando il metabolismo.

Quanto dura la prestazione?

Il trattamento ha una durata di 10-20 min.

Avvertenze e norme di preparazione

Informazioni in corso di aggiornamento.

Controindicazioni

Il trattamento è controindicato in gravidanza e in caso di neoplasie maligne. Non ci sono effetti collaterali: in alcuni casi si possono avere reazioni temporanee (arrossamento della cute, prurito, edema).

Nota importante:
La laserterapia come prestazione fisioterapica va inserita in un programma riabilitativo più ampio e personalizzato, basato sulla condizione clinica e sugli obiettivi da raggiungere, affiancando le prestazioni strumentali alla terapia manuale.

Attualmente in molti casi, per una questione di efficacia e velocità di recupero, si preferisce utilizzare al posto del laser la tecar e le onde d’urto, ma ovviamente, come detto poc’anzi, ciò non esula da una valutazione globale della situazione e da un conseguente piano fisioterapico individuale composto da più elementi, che possono essere strumentali, manuali e farmacologici.

Un lavoro di squadra

In Polimedica, fisiatri, ortopedici e altri medici specialisti come neurologi e reumatologi ad esempio, lavorano insieme ai nostri fisioterapisti per realizzare il miglior percorso fisioterapico possibile, soprattutto avvalendosi delle prestazioni fisioterapiche più moderne e avanzate disponibili presso la nostra AREA PHYSIO SPECIALIST.

Approfondimenti

Potrebbe interessarti leggere anche questi articoli

Aritmie cardiache

Le informazioni principali sulle aritmie: cause, diagnosi e terapie

Leggi →

Ambulatorio di cardiologia: nuove prestazioni diagnostiche

Ambulatorio di Cardiologia completo per la diagnostica cardiologica di primo livello, 5 cardiologi, prestazioni quasi tutte in accreditamento col SSN

Leggi →

Ipertensione arteriosa: cos’è e a chi rivolgersi per curarla

Il dottor Del Giudice, specialista nel trattamento dell’ipertensione, spiega in modo chiaro le questioni principali relative alla patologia

Leggi →
Torna su
×

Salve!

La Reception di Polimedica è a tua disposizione su WhatsApp per info e prenotazioni da Lunedì a Sabato, dalle 9.00 alle 19,00.

× Ti serve aiuto?