fbpx

Linfodrenaggio manuale (metodo dott. Vodder)

Che cos'è il linfodrenaggio manuale?

Il linfodrenaggio manuale secondo Vodder é una tecnica di massaggio che correttamente esercitata esplica il suo effetto a livello dei tessuti superficiali (cute e sottocute) e non sulla fascia muscolare.

L’azione del Linfodrenaggio stimola un aumento della linfoangiomotricità, un drenaggio dell’interstizio, favorendo lo spostamento dei liquidi, di proteine e cellule immunitarie ed eliminazione di cataboliti e scorie varie a beneficio della circolazione tissutale.

Il contenuto di questa pagina è stato supervisionato dalla d.ssa Angelillo, fisioterapista

BRANCA DI RIFERIMENTO:

Indice:

Modalità di accesso alla prestazione:

S.S.N.
Extra S.S.N.

Tempi di attesa: da 3 a 10 giorni

(tempi d’attesa orientativi, in fase di prenotazione potrebbero essere anche inferiori o leggermente maggiori)

Quanto costa il linfodrenaggio?

Il costo del linfodrenaggio in regime privato può variare in base sia al medico specialista sia alla possibilità dell’utente di usufruire di convenzioni.

A che cosa serve il linfodrenaggio?

Il linfodrenaggio rappresenta la terapia di elezione nell’approccio fisioterapico di linfedemi primari e secondari, in particolare è un’ottima terapia di supporto per trattare il linfedema del braccio(una delle conseguenze più comuni dei trattamenti per la cura del tumore al seno).

Notevoli sono le indicazioni come terapia complementare a quella fisioterapica e/o farmacologica al fine di favorire una più rapida risoluzione della patologia riducendone i sintomi correlati.

Quanto dura la prestazione?

60 minuti circa.

E’ raro che in una seduta le manovre dello stesso possano risolvere completamente l’edema.

Il paziente dovrà sottoporsi a più trattamenti per ottenere risultati duraturi.

La frequenza e le sedute saranno stabilite in base al disturbo del paziente.

Avvertenze e norme di preparazione

È preferibile non usare oli o creme che andrebbero ad alterare la manualità specifica che consiste in un trazionamento della pelle.

Controindicazioni

Il metodo presenta delle controindicazioni assolute e relative.

Controindicazioni assolute

L’utilizzo della tecnica del LDM potrebbe peggiorare o complicare la patologia in atto:

  • Tumori maligni non trattati;
  • Infiammazioni acute;
  • Infezioni generali o locali (caratterizzate da uno stato febbrile);
  • Manifestazioni allergiche;
  • Trombosi venosa profonda, tromboflebiti;
  • Edemi degli arti causato da un’insufficienza cardiaca.

Controindicazioni relative

Il metodo può essere utilizzato seguendo alcune precauzioni che possono riguardare modalità di esecuzione, durate e frequenza del trattamento:

  • Tumori maligni trattati;
  • Infiammazioni croniche;
  • Ipotensione;
  • Disturbi funzionali della ghiandola Tiroide (Ipo-ipertiroidismo);
  • Distonie neurovegetative;
  • Asma;
  • Precancerosi della pelle;
  • Gravidanza.

Come si svolge una seduta di linfodrenaggio metodo Vodder?

Il Linfodrenaggio manuale va eseguito in ambiente confortevole, non deve provocare dolore e arrossamento della pelle.

La tecnica del linfodrenaggio manuale viene eseguita con movimenti lenti al fine di rispettare i parametri fisiologici del deflusso linfatico. Le varie manualità vengono effettuate in sequenza prossimo-distale rispettando il decorso dei deflussi cutanei e sottocutanei in direzione delle stazioni linfonodali di competenza di un determinato territorio linfatico.

È necessario evitare ogni tipo di irritazione della cute, come sfregamento, scivolamento, pressione eccessiva.

Il linfodrenaggio non deve provocare dolore, molto dipende dalla bravura dell’operatore.

Un fisioterapista specializzato.

Articoli e news

Potrebbe interessarti leggere anche questi articoli

Immagine, con logo di Polimedica Melfi, di due anziani che svolgono attività fisica su delle cyclette. Foto di accompagnamento all'articolo dedicato a "La riabilitazione cardiologica fisioterapica".

La riabilitazione cardiologica fisioterapica

Come il fisioterapista può aiutare chi è a rischio di eventi cardiovascolari, chi deve essere, o è stato sottoposto ad un intervento chirurgico cardiologico

Leggi →
Immagine, con logo di Polimedica Melfi, della fisioterapista dr.ssa Emanuela Simonetti che esegue degli esercizi di Neurodinamica al polso di un paziente. Foto di accompagnamento all'articolo dedicato a Esercizi di Neurodinamica.

Esercizi di Neurodinamica

Interessante articolo, a cura della dr.ssa Simonetti, su specifiche tecniche fisioterapiche utilizzate per trattare problemi muscoloscheletrici

Leggi →
Foto, con logo di Polimedica Melfi, di due sportivi che eseguono degli esercizi di stretching su un prato. Immagine di accompagnamento all'articolo dedicato a Esercizi di stretching.

Esercizi di stretching

Sai quanti tipi di stretching ci sono? Come agisce lo stretching sul muscolo? E quali sono i tessuti che possono trarre benefici?

Leggi →
Torna su