Riabilitazione pavimento pelvico

AVVISO: attualmente questa prestazione non è disponibile.

Che cos'è la riabilitazione perineale o del pavimento pelvico?

La riabilitazione perineale o del pavimento pelvico è una branca specialistica della fisioterapia che si occupa della valutazione e della correzione delle disfunzioni del pavimento pelvico o perineo.

Il pavimento pelvico o perineo è quella struttura anatomica che chiude inferiormente la cavità pelvica dando sostegno e supporto agli organi in essa contenuti (vescica, uretra, canale vaginale, utero, retto e canale anale nella donna; vescica, uretra, prostata, retto e canale anale nell’uomo). Esso è costituito da una componente strutturale ossea e da una muscolare e connettivale, ancorata alla prima.

L’importante correlazione tra la componente strutturale e quella viscerale determina il fatto che un danno ad una delle due può determinare una disfunzione della zona.

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

BRANCA DI RIFERIMENTO:

Indice:

Modalità di accesso alla prestazione:

S.S.N.
Extra S.S.N.

Tempi di attesa: da 1 a 5 giorni

(tempi d’attesa orientativi, in fase di prenotazione potrebbero essere anche inferiori o leggermente maggiori)

Quanto costa la riabilitazione pavimento pelvico?

Il costo della riabilitazione pavimento pelvico in regime privato può variare in base sia al medico specialista sia alla possibilità dell’utente di usufruire di convenzioni.

A che cosa serve la riabilitazione pelvica?

Date le numerose funzioni a cui attende il perineo (statica pelvica, minzione, defecazione, riproduzione, funzione sessuale), la riabilitazione perineale trova indicazione in:

  • campo urologico;
  • ginecologico;
  • proctologico e sessuologico.

Oltre che in molte condizioni dolorose, tra cui soprattutto la lombalgia, che non trovano risoluzione attraverso l’approccio fisioterapico classico.

Alcuni esempi di casi in cui è utile e necessaria la riabilitazione:

  • incontinenza urinaria;
  • incontinenza fecale;
  • dolore pelvico cronico;
  • esiti chirurgici;
  • presenza di prolasso di organi pelvici;
  • recupero post-parto;
  • disfunzioni sessuali.

Come si svolge e quanto dura la riabilitazione?

Il trattamento di una regione del corpo così intima e delicata richiede che le prime sedute siano maggiormente improntate sull’anamnesi e sulla presa di coscienza da parte del paziente del proprio perineo, al fine di comprendere le sue esigenze e di farlo sentire completamente a suo agio.

Si procederà dunque con la valutazione e la risoluzione di tutte le problematiche relative alle strutture extrapelviche collegate al perineo, per poi giungere al trattamento delle strutture propriamente pelviche.

Le prime sedute hanno cadenza ravvicinata, in seguito si passa gradualmente ad appuntamenti meno frequenti. Ciascuna seduta ha una durata media di 45/50 minuti.

Avvertenze e norme di preparazione

Non vi sono particolari avvertenze da osservare, sarà il terapista durante le prime sedute a richiedere eventuali accorgimenti in base al caso.

Controindicazioni

Il trattamento manuale non ha alcun tipo di controindicazioni.

Trattamento integrato con INDIBA

INDIBA activ grazie al Sistema Proionic migliora la vascolarizzazione e l’idratazione, oltre ad accelerare i meccanismi di cicatrizzazione, permettendo ai tessuti del pavimento pelvico di recuperare le loro funzioni naturali in maniera

Per quanto riguarda il trattamento con INDIBA, si osservano le seguenti controindicazioni:

  • Pacemaker o qualsiasi protesi elettronica (in presenza di protesi metalliche non vi è controindicazione);
  • Gravidanza;
  • Tumore;
  • Pelle non integra (presenza di ferite o bruciature recenti).
  • Tromboflebite;
  • Deficit della sensibilità.

Approfondimenti

Potrebbe interessarti leggere anche questi articoli

La fisioterapia per l’ernia del disco

Questo articolo illustra in modo semplice e breve il ruolo della fisioterapia nel trattamento delle ernie discali

Leggi →

La riabilitazione dopo l’asportazione di un’ernia discale

La fisioterapista Abbruzzese descrive il percorso di guarigione di una paziente sottoposta ad un intervento chirurgico alla colona vertebrale

Leggi →

Frattura sottocapitata del femore, la riabilitazione di un giovane paziente

Il fisioterapista Maurizio Lucarelli racconta il percorso fisioterapico a cui si è sottoposto un paziente dopo la frattura sottocapitata del femore

Leggi →
Torna su
×

Salve!

La Reception di Polimedica è a tua disposizione su WhatsApp per info e prenotazioni da Lunedì a Sabato, dalle 9.00 alle 19,00.

× Ti serve aiuto?