fbpx

Radiografia

In Polimedica è presente un’area totalmente dedicata alla Diagnostica per immagini. Qui, grazie all’utilizzo di macchinari e strumentazioni di ultima generazione e alla competenza dei nostri tecnici e medici specialisti in Radiologia, si eseguono diverse prestazioni di radiodiagnostica.

Una di queste è la Radiografia. Nel nostro poliambulatorio di Melfi vengono eseguite diversi esami di questo tipo per diverse parti del corpo. In fondo a questa pagina trovi un elenco (non esaustivo) di alcuni degli esami radiografici che eseguiamo.

Per avere, però, un riscontro certo e preciso sulla possibilità di eseguire nel nostro centro la radiografia di cui hai bisogno, ti suggeriamo di contattare il nostro centralino.

Proseguendo la lettura di questa pagina, intanto, troverai tante informazioni utili riguardo questo esame. 

Il contenuto di questa pagina è stato supervisionato da un nostro tecnico radiologo.

BRANCA DI RIFERIMENTO:

Indice:

Modalità di accesso alla prestazione:

S.S.N.
Privatamente

Tempi di attesa: da 1 a 5 giorni

(tempi d’attesa orientativi, in fase di prenotazione potrebbero essere anche inferiori o leggermente maggiori)

Quanto costa?

Il costo della radiografia in regime privato può variare in base sia al medico specialista sia alla possibilità dell’utente di usufruire di convenzioni.

Che cosa è e a cosa serve?

La radiografia è un esame diagnostico non invasivo e bidimensionale che prevede l’utilizzo di un fascio a raggi X che attraversa gli organi e i tessuti del paziente e va a impressionare la pellicola radiografica, sulla quale si forma un’immagine nella quale si distinguono le strutture e i tessuti dell’organismo.

La radiografia è un esame di primo livello, inteso come prima indagine, e viene effettuato anche in regime di urgenza. L’RX permette di ricercare, per quanto riguarda il sistema scheletrico (articolazioni o segmenti ossei), alterazioni dovute a infiammazioni (artriti) degenerazioni (artrosi), lesioni di vario genere, oppure, in caso di traumi, per verificare la presenza di fratture e/o lesioni.

RX toracica

A livello del torace, questo esame, nella routine, consente di ricercare patologie come broncopolmoniti, pleuriti, lesioni polmonari e per un primo inquadramento cardiovascolare.

La radiografia viene eseguita anche per uno studio del parenchima polmonare, frequente durante il periodo di diffusione del COVID-19: utile alla ricerca di eventuali residui di polmonite in seguito all’infezione da coronavirus.

RX addominale

Svolta a livello addominale serve ad evidenziare calcolosi renali o della colecisti, infiammazioni, turbe della canalizzazione intestinale o perforazioni oppure per evidenziare l’ingestione di corpi estranei.

L’esecuzione di una radiografia è variabile: nella norma dura al massimo 10 minuti; più di 10 minuti quando sono richiesti degli approfondimenti. Dopo la radiografia il paziente può continuare a svolgere le sua attività in assoluta tranquillità.

Non c’è bisogno di alcuna preparazione da parte del paziente a meno che non si tratti di radiografie intestinali, per le quali è necessaria un’accurata pulizia intestinale.

Prima di cominciare l’esame il paziente dovrà rimuovere tutti gli oggetti metallici posseduti.

Come unica avvertenza, come per tutti gli esami radiologici che utilizzano radiazioni ionizzanti, ricordiamo che sono sconsigliati alle donne in gravidanza.

È importante portare con sé, il giorno dell’esame, tutta la documentazione precedente che permette al tecnico di eseguire un esame corretto e al medico radiologo di refertare in modo idoneo.

Dato che le radiazioni sono dannose per il corpo umano, l’esame è da effettuarsi solo quando il beneficio previsto sia superiore al rischio biologico. L’esame va quindi giustificato, per cui è sempre necessaria una prescrizione medica.

È dolorosa?

Esame indolore, non invasivo, preciso.

Chi esegue l’esame?

È il tecnico radiologo che esegue materialmente l’esame, con la presenza di uno specialista. Il referto dell’esame è redatto in seguito dallo specialista in radiologia.

Entro quanto tempo viene consegnato il referto?

I risultati dell’esame sono composti da un CD, sul quale sono presenti i file digitali relativi all’esame, e da un referto. Di norma, il referto viene consegnato entro qualche giorno dopo la conclusione dell’esame, massimo entro una settimana.

È possibile ritirare il referto in sede, oppure riceverlo via email.

Nel primo caso, referto e CD sono consegnati insieme al momento del ritiro. Qualora non si possa venire di persona a ritirare il referto in sede, occorre delegare qualcuno di fiducia, compilando l’apposita delega e allegando le copie dei documenti di riconoscimento del paziente e del delegato. I referti sono sempre consegnati in busta chiusa, sia in caso di ritiro di persona che tramite delegato.

Nel caso di consegna del referto via email, invece, il CD viene consegnato subito, al termine dell’esame.

Alcune RX eseguite in Polimedica

Articoli e news

Potrebbe interessarti leggere anche questi articoli

Foto, con logo di Polimedica Melfi, della targa dell'ambulatorio di infermeristica del poliambulatorio melfitano. Immagine di accompagnamento all'articolo "Numeri record per l’area infermieristica".
News

Numeri record per l’area infermieristica

Polisonnogrammi, Holter, Test del cammino: diverse le prestazioni offerte direttamente dai nostri infermieri. Nuovi servizi utili alla comunità

Leggi →
Dermatologia

Psoriasi: una patologia dalle molte sfaccettature

Come diagnosticarla, le sue diverse forme cliniche e le terapie da adottare: tutto su questa patologia, a cura di uno specialista dermatologo

Leggi →
Immagine, con logo di Polimedica Melfi, delle mani di un artigiano che lavorano una statua di gesso. Foto di accompagnamento all'articolo "Quando rivolgersi ad un chirurgo plastico, ricostruttivo ed estetico?".
Malattie, trattamenti, prevenzione e salute

Quando bisogna rivolgersi ad un chirurgo plastico ricostruttivo ed estetico?

Cose importanti da sapere e miti da sfatare. Intervista ad una specialista: differenze fra chirurgia plastica estetica e ricostruttiva

Leggi →
Torna su