Esercizi posturali propriocettivi

Che cosa sono gli esercizi posturali propriocettivi?

Gli esercizi posturali e propriocettivi sono un elemento fondamentale nella riabilitazione, in quanto i movimenti eseguiti hanno lo scopo di rendere armonica la struttura del corpo umano e mobilizzarne le articolazioni, in primis la colonna vertebrale e, di conseguenza, i distretti corporei ad essa connessi: ossia il bacino, le anche e gli arti inferiori, le spalle e gli arti superiori e il capo.

Il contenuto di questa pagina è stato supervisionato dalla d.ssa Abbruzzese, fisioterapista.

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

BRANCA DI RIFERIMENTO:

Indice:

Modalità di accesso alla prestazione:

S.S.N.
Extra S.S.N.

Tempi di attesa: da 1 a 5 giorni

(tempi d’attesa orientativi, in fase di prenotazione potrebbero essere anche inferiori o leggermente maggiori)

Quanto costano gli esercizi posturali propriocettivi?

Il costo degli esercizi posturali propriocettivi in regime privato può variare in base sia al medico specialista sia alla possibilità dell’utente di usufruire di convenzioni.

A che cosa servono gli esercizi posturali propriocettivi?

La ginnastica posturale comporta molti benefici:

  • aumenta la flessibilità e l’elasticità del sistema muscolo-tendineo-legamentoso;
  • previene e migliora la sintomatologia delle malattie degenerative delle articolazioni stimolandone la “lubrificazione articolare”;
  • favorisce la circolazione, anche quella periferica, riducendo la pressione arteriosa;
  • migliora la respirazione, facendo assumere alla persona una maggiore consapevolezza del proprio corpo e il controllo degli atteggiamenti posturali corretti.

La prevenzione

Un corso di ginnastica posturale è particolarmente indicato anche a quelle persone che non hanno patologie specifiche, ma praticano attività, lavorative e non, che comportano l’assunzione di posture prolungate in stazione eretta o seduta, a tutte quelle persone che sono obbligate a frequenti sollevamenti e trasporti di pesi, etc.

Per quanto tempo occorre svolgere la ginnastica correttiva?

Un corso di ginnastica posturale deve essere strutturato in modo da ottenere una nuova postura in pochi mesi, eseguendo tre sedute a settimana oppure anche tutti i giorni, prestando attenzione alla qualità degli esercizi e non alla quantità.

Si consiglia vivamente di indossare abiti comodi per poter svolgere senza impedimenti gli esercizi.

Una seduta di elettrostimolazione dura circa 25/30 minuti.

Controindicazioni

Non sono presenti particolari controindicazioni.

Come si svolge una seduta di Esercizi posturali propriocettivia?

Le tipologie di esercizi posturali e propriocettivi che si possono svolgere sono molteplici, vengono sempre adattati e personalizzati per il paziente e per la sua patologia.

Per esempio in patologie vertebrali di origine posturale vengono svolti esercizi di coordinazione e controllo della respirazione toracica e diaframmatica, mobilizzazione e stabilizzazione della colonna vertebrale, stretching della muscolatura spinale, coordinazione ed equilibrio in diverse stazioni (eretta, seduta, decubito prono e supino, in quadrupedia).

In seguito ad infortuni, per esempio negli sportivi, si potrebbero eseguire esercizi di rinforzo della muscolatura ipotonica, recupero del gesto sportivo, percezione del proprio corpo nello spazio, per cui possono essere utilizzati sussidi per sviluppare e rieducare la propriocettività, come le tavolette Freeman, le pedane mobili, i cuscini balance.

Queste sono solo delle possibilità, sarà poi il terapista della riabilitazione a programmare con il paziente un percorso “ad hoc” e “su misura” per lui.

Gli esercizi posturali propriocettivi non sono dolorosi.

Un fisioterapista.

Approfondimenti

Potrebbe interessarti leggere anche questi articoli

La fisioterapia per l’ernia del disco

Questo articolo illustra in modo semplice e breve il ruolo della fisioterapia nel trattamento delle ernie discali

Leggi →

La riabilitazione dopo l’asportazione di un’ernia discale

La fisioterapista Abbruzzese descrive il percorso di guarigione di una paziente sottoposta ad un intervento chirurgico alla colona vertebrale

Leggi →

Frattura sottocapitata del femore, la riabilitazione di un giovane paziente

Il fisioterapista Maurizio Lucarelli racconta il percorso fisioterapico a cui si è sottoposto un paziente dopo la frattura sottocapitata del femore

Leggi →
Torna su
×

Salve!

La Reception di Polimedica è a tua disposizione su WhatsApp per info e prenotazioni da Lunedì a Sabato, dalle 9.00 alle 19,00.

× Ti serve aiuto?