fbpx

Post aggiornato il 19 Ottobre 2021 alle 16:36

Fiducia nel presidente Bardi, ma la burocrazia può essere lo stesso letale

Al momento non sappiamo più come poter pagare gli stipendi, per questo è urgente ricevere i compensi arretrati da parte della Regione

Abbiamo fiducia nel presidente Bardi, ma l’esperienza ci dice che gli uffici che producono la malaburocrazia possono essere letali: in queste ore la speranza si sta trasformando in angoscia.

In Polimedica entro il 5 di ogni mese normalmente vengono pagati stipendi e compensi ai collaboratori dipendenti e ai professionisti sanitari.

Oggi è il 5 Ottobre, la giornata di lavoro ormai giunge al termine e con nostra profonda e angosciante rabbia, non potremo effettuare nessun pagamento, con la consapevolezza di cosa questo significhi per le famiglie dei nostri amici collaboratori.

Fino al mese scorso, nonostante tutto, siamo stati in grado di pagare gli stipendi, sottraendo risorse che erano destinate all’acquisto di nuove tecnologie, allo sviluppo di ulteriori prestazioni e al miglioramento della qualità generale del poliambulatorio per pazienti e collaboratori.

Ma adesso queste risorse sono terminate, così anche la possibilità di ricorrere a prestiti esterni, per garantire la giusta remunerazione ai nostri collaboratori per il lavoro svolto nell’erogazione delle prestazioni ai pazienti per conto del SSN.

Al momento non sappiamo più come poter pagare gli stipendi, per questo è estremamente urgente ricevere i compensi arretrati da parte della Regione.

Giovedì 30 Settembre, il presidente Bardi, in occasione della visita in Polimedica, aveva affermato chiaramente di voler eliminare i folli impedimenti burocratici che bloccavano il pagamento delle prestazioni effettuate per conto del SSN; che entro martedì avrebbe presentato un provvedimento definitivamente risolutivo rispetto a queste assurdità burocratiche che rischiano di mandare all’aria un’azienda sana la cui utilità per la salute pubblica è fondamentale.

Restiamo fermamente convinti e pienamente fiduciosi riguardo la genuina volontà del presidente Bardi di risolvere la questione, attraverso una delibera la cui bozza aveva portato con sé a Melfi.

Purtroppo, in queste ore la speranza si sta trasformando in angoscia.

Angoscia dovuta all’esperienza, amara, che abbiamo accumulato in anni di attività

E cosa ci dice quest’esperienza?

Ci dice che spesso le soluzioni proposte dalla Politica, quando animata dalla volontà di risolvere i problemi attraverso soluzioni semplici e immediatamente fattibili, vadano ad infrangersi e disperdersi negli oscuri e maleodoranti labirinti della malaburocrazia; spesso le soluzioni necessarie vengono rallentate o mistificate dentro quegli stessi uffici che hanno creato tutti questi problemi e che hanno visto i loro provvedimenti bocciati dai tribunali.

Quando i provvedimenti sono “preparati” da questi improvvidi uffici, succede che quello che viene scritto non corrisponde più a quanto è stato detto e voluto dai rappresentanti dei cittadini, se non lontanamente e di facciata.

Nella realtà, quando poi questi provvedimenti devono essere applicati, attraverso un perverso gioco composto di cavilli e volute ambiguità, succede che le soluzioni previste non siano più applicabili, che diventino altro e che i problemi per i quali erano stati pensati tali provvedimenti non vengano risolti.

La nostra speranza è che il presidente Bardi, verso il quale nutriamo massima fiducia e rispetto, attraverso i suoi collaboratori vigili con la massima attenzione, affinché le soluzioni proposte non vengano di fatto tradite, col rischio che Polimedica si trovi precisamente nella stessa situazione che ci ha portati a lanciare l’allarme di possibile chiusura delle attività.

Aggiornamenti

Di seguito trovi le ultime notizie che riguardano questa vicenda

Immagine, con logo di Polimedica Melfi, con un fermo immagine del confronto in video conferenza tra Polimedica e il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. Foto utilizzata per l'articolo "Nuovo incontro tra Polimedica e il Presidente Bardi".
Difendiamo Polimedica

Nuovo incontro tra Polimedica e il Presidente Bardi: “Credo fortemente nel connubio tra pubblico e privato”

Durante la video diretta il presidente della Regione ha espresso il suo impegno affinché ciò che è accaduto non si ripeta

Leggi →
Immagine, con logo di Polimedica Melfi, del Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi in visita nel poliambulatorio. Foto utilizzata per l'articolo "Il Presidente Bardi ha mantenuto le promesse".
Difendiamo Polimedica

Il Presidente Bardi ha mantenuto le promesse

Approvata la delibera che salva Polimedica e le liste di attesa. Pazienti e lavoratori del polimabulatorio tirano un sospiro di sollievo

Leggi →
Immagine, con logo di Polimedica Melfi, del Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi in visita nel poliambulatorio. Foto utilizzata per l'articolo "Ancora alta la tensione nel Vulture Melfese per la sorte della Polimedica".
Difendiamo Polimedica

Ancora alta la tensione nel Vulture Melfese per la sorte della Polimedica

Dopo 10 giorni dalla visita di Bardi la delibera non è ancora approvata. Intanto, i cittadini si stanno impegnando in una raccolta firme

Leggi →

Se pensi che questo contenuto possa essere utile anche a qualcun altro, non esitare a condividerlo sui social!

Ricevere l’informazione giusta al momento giusto può fare la differenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su