fbpx

La Dieta Mediterranea in un’ottica di Nutrizione Clinica

Ultimo aggiornamento il 7 Giugno 2022

INTRODUZIONE (a cura dello staff della redazione)

Questo approfondimento parla della correlazione tra cibo e salute. 

Scritto da un esperto in materia, si focalizza sulla Dieta Mediterranea, offrendo una visione d’insieme completa e sintetica sulla rilevanza di questo “modello nutrizionale”. Può la dieta mediterranea, conosciuta ormai da tutti come uno dei regimi alimentari più salubri, oltre che appetitosi, coniugarsi con le necessità di una nutrizione di tipo clinico?

L’articolo è scritto in maniera semplice, per essere di facile comprensione ma offre degli spunti molti interessanti. È uno dei diversi articoli proposti sul nostro sito dai diversi professionisti che operano nell’Ambulatorio di Nutrizione e alimentazione di Polimedica.

Proseguendo la lettura viene esposto il perché del successo della Dieta Mediterranea dal punto di vista nutrizionale.

Indice:

Articolo a cura del dr. Domenico Basta, nutrizionista clinico

La stretta correlazione tra cibo e salute

Il cibo che ingeriamo e che, dentro di noi, tramite miliardi di reazioni chimiche, si trasforma e diventa parte del nostro sangue e delle nostre cellule, proprio quel cibo che molto spesso ingeriamo frettolosamente, influenza direttamente e costantemente il nostro stato di salute, favorendo l’insorgenza di patologie croniche o, altresì, favorendo le naturali difese del nostro organismo nei confronti delle malattie.

Un modello nutrizionale dal Mediterraneo

La Dieta Mediterranea è rappresentata da un modello nutrizionale ispirato alla tradizione alimentare dei Paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, in modo particolare dell’Italia, ed è stata dichiarata Patrimonio culturale immateriale dell’Unesco nel 2010 (1).

La tradizione mediterranea propone una cucina ricca di colori, profumi e ricordi, che sostengono il gusto e lo spirito di chi vive in armonia con la natura. E così, per alcuni coincide con la pizza, altri l’hanno identificata con le tagliatelle al ragù.

Un misto di tradizioni pseudo-storiche e folclore che non aiutano a risolvere la questione che sta alla base di qualsiasi dieta: abbinare e bilanciare, in modo da soddisfare le esigenze qualitative e quantitative di un individuo e, in un certo senso, preservarne la salute attraverso l’uso di sostanze che aiutano l’organismo a svolgere le normali funzioni vitali e prevengono le malattie del secolo (cardiovascolari, diabete e cancro) (2). 

Gusto e salute: un binomio possibile

La ricerca del binomio gusto e salute è un obiettivo che può essere assolutamente portato avanti da tutti, nonostante chi crede che solo un generoso apporto calorico (tanti grassi e zuccheri) possa garantire la bontà di un piatto e la soddisfazione del consumatore finale.

I colori invitanti, i profumi decisi della Dieta Mediterranea sono assolutamente in linea con la salute e la prevenzione delle malattie. La Dieta Mediterranea non è solo un’immensa ricchezza di cibi e ricette, ma anche un importante punto di contatto, che in questo periodo scarseggia, tra le persone e il territorio: i popoli del Mediterraneo hanno sempre visto nella loro terra il loro vivere, e dal suolo nascono la maggior parte dei prodotti della dieta. La laboriosa raccolta di prodotti nelle terre del Mediterraneo deve garantire, se consumata in modo appropriato, tutto ciò di cui il nostro corpo ha bisogno per funzionare.

Il successo della Dieta Mediterranea

Il successo della Dieta Mediterranea è la sua composizione: una dieta variata caratterizzata da un elevato consumo di verdura, frutta, cereali, legumi e frutta secca, pesce, uova, insieme a un moderato apporto di carne, olio d’oliva e vino rosso. Una dieta ricca di tradizione e associata a uno stile di vita attivo è il modello che tutti dovrebbero seguire (3).

L'approccio clinico in ambito nutrizionale

In campo medico, la dieta è diventata uno degli aspetti più importanti da monitorare in tutte le fasi della vita del soggetto: dalla prevenzione di molte malattie alla dietoterapia che trova sempre più accettazione tra medici e pazienti.

Un approccio clinico in ambito nutrizionale è il futuro della medicina personalizzata, integrata e multidisciplinare.

Note bibliografiche

  1. D. Basta, 2022, La prevenzione è la via per la Salute. Igiene, nutrizione e prevenzione per coltivare la salute quotidianamente. Nova Delphi Academia.
  2. World Cancer Research Fund (1997). Food, nutrition and the prevention of cancer: a global perspective. American Institute for Cancer Prevention. Washington DC.
  3. Altomare 2013 IJPH – Medit diet.

Professionalità Polimedica

Questo articolo è stato scritto da un nutrizionista clinico che opera nella Polimedica di Melfi, in Basilicata. Il nostro poliambulatorio è fra i più completi del Sud Italia: i nostri nutrizionisti collaborano con gli specialisti delle altre branche, in modo da offrire un servizio specifico per ogni necessità e che tenga conto di tutte le variabili inerenti alla salute della persona. In Polimedica, è possibile effettuare dei veri e propri percorsi di diagnosi e cura rapidi, semplici ed efficaci.

dr. Domenico Basta, nutrizionista clinico

Articolo a cura del dr. Basta

Nutrizionista clinico, epidemiologo e biologo, già ricercatore in epidemiologia, sanità pubblica e medicina preventiva.

Si occupa di ricerca clinica nel campo dell’epidemiologia, sanità pubblica e medicina preventiva in termini di malattie croniche non trasmissibili e malattie infettive. In precedenza, si è occupato anche di ricerca e studio nel campo dell’igiene e tossicologia con particolare interesse ai contaminanti alimentari.

Altri articoli

Potrebbe interessarti leggere anche questi articoli

Foto, con logo di Polimedica Melfi, di una donna incinta che mangia una mela. Immagine di accompagnamento all'articolo dedicato a "Alimentazione e fertilità".
Fertilità di coppia

Alimentazione e fertilità

Nell’articolo: cause dell’infertilità, influenze della nutrizione e obiettivi di una dieta per la fertilità. Entra e scopri di più

Leggi →
Foto, con logo di Polimedica Melfi, di un primo piano di un occhio di uomo di mezza età. Immagine di accompagnamento all'articolo dedicato a "Glaucoma e nutrizione clinica".
Malattie, trattamenti, prevenzione e salute

Glaucoma e nutrizione clinica

Fattori modificabili dall’ambiente, come una dieta specifica, possono aiutare a prevenire la patologia o la sua progressione. Scopri di più

Leggi →
Foto, con logo di Polimedica Melfi, di un bambino che mangia seduto ad un tavolo. Immagine di accompagnamento all'articolo dedicato a "Celiachia in età pediatrica".
Malattie, trattamenti, prevenzione e salute

Celiachia in età pediatrica

Come si presenta e quali sono i sintomi della celiachia nei bambini? In un articolo a cura dalla nutrizionista Mastrogiamo.

Leggi →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su