fbpx

Melfi: Stipulata convenzione con Generali, fondo FASIF e Polimedica

INTRODUZIONE

Buone notizie per tutti i lavoratori del gruppo FCA Fiat & Chrysler group E CNH Industrial aderenti al fondo FASIF e a tutti coloro che hanno una polizza salute col gruppo GENERALI.

Polimedica ha stipulato una convenzione con Generali, che gestisce tra l’altro il fondo FASIF.

Per conoscere le prestazioni convenzionate e le modalità di accesso, fare riferimento al sito di Generali FASIF.

Visite specialistiche ed esami in convenzione in oltre 20 branche

Presso il nostro poliambulatorio di Melfi, tutti gli aderenti a Polizze Generali e/o fondi gestiti dalla compagnia di assicurazione, come FASIF che comprende i lavoratori della aziende che fanno parte del gruppo FCA (Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Ferrari , Jeep, ecc), possono usufruire degli sconti e dei vantaggi riservati loro dal loro piano di previdenza integrativa.

Cardiologia, Endocrinologia, Oculistica, Chirurgia oro-maxillo-facciale, Pneumologia, Urologia, Gastroenterologia, sono solo alcune delle branche mediche disponibili in Polimedica per gli aderenti a FASIF e GENERALI per visite specialistiche e altre prestazioni ambulatoriali.

Tra l’altro, tramite la convenzione, è possibile accedere a diversi esami, come ecografie, risonanza magnetica, e ecolordoppler ad esempio.

Inoltre è molto importante dire che nella convenzione fanno parte anche le prestazioni fisioterapiche

Sono tante le persone che potrebbero beneficiare inconsapevolmente di una forma di assistenza sanitaria integrativa perché , molto spesso, già compresa nel CCNL (Contratto Collettivo Nazionale di lavoro), o nell’iscrizione all’associazione o albo professionale. Se sei un lavoratore dipendente, un libero professionista, un artigiano oppure un pensionato puoi verificare e conoscere in pochi e semplici passi la tua copertura assicurativa sanitaria. Informati subito, per sapere se già possiedi una forma di assistenza sanitaria integrativa, potresti ottenere il rimborso totale o parziale di molte prestazioni sanitarie erogate presso Polimedica – dalle visite specialistiche, agli esami diagnostici.

Possibilità di svolgere anche i seguenti check-up:

  • check-up arti inferiori
  • check up flussi venosi
  • prevenzione oftalmologica
  • prevenzione patologie vie respiratorie
Polimedica è convenzionata non solo con assicurazioni, casse mutue e fondi integrativi, ma anche  direttamente con aziende e associazioni.

Come beneficiare del rimborso

L’assistenza sanitaria integrativa permette di ottenere il rimborso totale o parziale di molte delle prestazioni sanitarie erogate presso la Polimedica di Melfi.

Fermo restando che ogni ente ha le sue regole a cui attenersi e che possono variare di caso in caso,  in generale possiamo dividere i tipi di rimborso in due principali tipologie: rimborso diretto e rimborso indiretto.

Rimborso in forma diretta

In questo caso l’assistito non anticipa le spese (a meno che non sia prevista una franchigia a carico del beneficiario).  
Per usufruire del rimborso in forma diretta è necessario:
  • Contattare la centrale operativa del proprio fondo, cassa mutua o assicurazioneprima del ricovero o della prestazione indicando la struttura prescelta, che se necessario può offrire assistenza anche in tali procedure.
  • Al momento dell’accettazione l’assistito, dovrà inoltre presentare: un documento d’identità; una tessera o documento comprovante l’appartenenza all’Ente (rilasciata, se previsto, al momento dell’iscrizione); il certificato medico attestante la diagnosi.
La Presa in Carico da parte dell’Ente sarà inviata direttamente alla Polimedica.

Rimborso in forma indiretta

Con il rimborso in forma indiretta l’assistito usufruisce di condizioni di pagamento privilegiate – che variano secondo il tipo di prestazione e di compagnia – rispetto al normale listino della struttura.
Per usufruire di questo genere di rimborso, il titolare della polizza assicurativa:
  • segnala l’esistenza della polizza al personale dedicato al momento dell’accettazionee presenta il tesserino di appartenenza all’associazione o un documento simile;
  • richiede la documentazione clinica e amministrativa secondo le norme stabilite dall’Ente;
  • salda le spese sostenute
L’assistito potrà in seguito chiedere il rimborso delle spese – totale o parziale – all’Ente di appartenenza, in relazione alla categoria o al contratto stipulato.

Se pensi che questo contenuto possa essere utile anche a qualcun altro, non esitare a condividerlo sui social!

Ricevere l’informazione giusta al momento giusto può fare la differenza!

Altre notizie​

Potrebbe interessarti leggere anche questi articoli

Immagine, con logo di Polimedica Melfi, di un operatore sanitario che esegue un test per Covid-19, ad una donna. Foto di accompagnamento all'articolo Test antigenici Covid-19: tamponi rapidi a 15 euro.
News

Test antigenici Covid-19: tamponi rapidi a 15 euro

In virtù dell’abbassamento dei costi di produzione, abbiamo ridotto il prezzo dei nostri tamponi portandolo a 15 euro (per singola prestazione)

Leggi →
Immagine, con logo di Polimedica Melfi, di un operatore sanitario che esegue un test per Covid-19, ad una donna. Foto di accompagnamento all'articolo Perché fare i test Covid-19 in Polimedica.
News

Tampone per COVID-19: il modo in cui viene eseguito può influenzare il risultato del test?

La buona riuscita di un tampone dipende dall’operatore che l’esegue: Polimedica si affida alla competenza ed esperienza del proprio personale

Leggi →
Immagine, con logo di Polimedica Melfi, di un operatore sanitario che applica un laccio emostatico ad una paziente prima di eseguire un prelievo del sangue. Foto di accompagnamento all'articolo Nuova prestazione: analisi di laboratorio.
News

Nuova prestazione: analisi di laboratorio

Singoli esami del sangue, delle feci e delle urine o Check-up completi: è possibile eseguirli in Polimedica. Servizio extra SSN

Leggi →

INTRODUZIONE (a cura della redazione)

In questa pagina sono elencati dieci motivi per i quali è consigliabile rivolgersi ad un cardiologo. Ovviamente, essendo i contenuti dell’articolo molto sintetici e semplificati a scopo divulgativo, è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico di famiglia.

Evitare il fai da te è importante perché, come scoprirai se leggerai tutto l’articolo fino in fondo, si possono correre dei rischi per la salute.

Consigli di prevenzione

(paragrafo a cura delle redazione del sito di Polimedica Melfi)

L’obiettivo di questo articolo è quello di sensibilizzare le persone a prendersi cura della propria salute e di quella dei propri cari, fare prevenzione attraverso l’informazione, cercando di spiegare in modo semplice le situazioni che dovrebbero farci stare più attenti in merito alla condizione dell’apparato cardiocircolatorio.

  1. Raccomandazione del Medico – Se il tuo medico di famiglia ti consiglia di vedere un cardiologo, fallo! Non rimandare, te ne pentirai;
  2. Dolori al cuore – Questo è praticamente ovvio. Qui è possibile reperire ulteriori informazioni (link) che riguardano i sintomi legati al dolore cardiaco. Nel dubbio è sempre meglio rivolgersi al proprio medico;
  3. La storia di famiglia – Se qualcuno nella tua famiglia ha o ha avuto problemi di cuore;
  4. Colesterolo totale alto – Il colesterolo totale è la somma di tutto il colesterolo nel sangue. Maggiore è il colesterolo totale, maggiore è il rischio di malattie cardiache (un livello di colesterolo di 200 mg / dL o superiore);
  5. L’alta pressione sanguigna – Hai la pressione alta, soprattutto la massima (oltre i 140);
  6. Sei o sei stato un fumatore – Il fumo è un fattore di rischio enorme per le malattie cardiache. Abbassa l’afflusso di ossigeno al cuore e aumenta la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e la coagulazione del sangue, nonché provoca danni alle cellule che rivestono le arterie;
  7. Diabetici – Purtroppo il diabete può contribuire a malattie cardiache. Se soffri di diabete dovresti vedere un cardiologo, ma questo sicuramente te l’ha già detto il tuo medico o il tuo diabetologo;
  8. Difficoltà gravidanza, preeclampsia – La Preeclampsia è spesso un fattore di rischio per le malattie cardiache nascoste. Le donne hanno due volte in più la probabilità di sviluppare una malattia cardiaca in gravidanza o post-menopausa;
  9. Avvio di una nuova attività fisica – Se hai un’età superiore ai 40 e stai per avviare un programma di attività fisica, sport amatoriale o lavori pesanti, potrebbe essere utile consultare un cardiologo per un controllo e per farti consigliare gli esercizi più utili;
  10. Parodontite – Che tu ci creda o no, i pazienti  con la parodontite (piorrea) hanno spesso malattie cardiache!

Se pensi che questo contenuto possa essere utile anche a qualcun altro, non esitare a condividerlo sui social!

Ricevere l’informazione giusta al momento giusto può fare la differenza!

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Approfondimenti

Potrebbe interessarti leggere anche questi articoli

Immagine, con logo di Polimedica Melfi, di un operatore sanitario che applica un laccio emostatico ad una paziente prima di eseguire un prelievo del sangue. Foto di accompagnamento all'articolo Nuova prestazione: analisi di laboratorio.
News

Nuova prestazione: analisi di laboratorio

Singoli esami del sangue, delle feci e delle urine o Check-up completi: è possibile eseguirli in Polimedica. Servizio extra SSN

Leggi →
Immagine, con logo di Polimedica Melfi, di due anziani che svolgono attività fisica su delle cyclette. Foto di accompagnamento all'articolo dedicato a "La riabilitazione cardiologica fisioterapica".
Cardiologia

La riabilitazione cardiologica fisioterapica

Come il fisioterapista può aiutare chi è a rischio di eventi cardiovascolari, chi deve essere, o è stato sottoposto ad un intervento chirurgico cardiologico

Leggi →
Foto, con logo di Polimedica Melfi, di un cuore giocattolo e di uno stetoscopio appoggiati su un piano celeste. Immagine di accompagnamento all'articolo dedicato alle Aritmie cardiache.
Cardiologia

Aritmie cardiache

Le informazioni principali sulle aritmie: cause, diagnosi e terapie

Leggi →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su